Verdon Forever

Verdon Forever

Anche per quest’anno siamo riusciti ad onorare il consueto impegno con le Gorges più famose e più belle d’Europa! A ottobre poi quando l’autunno comincia lentamente a colorare di giallo il fondo dell’abisso e le giornate si fanno più fresche (ma nemmeno poi troppo…) si può approfittare per arrampicare al sole! Insieme ad Elisa, Alessandra, Guido, Edoardo e Matteo “il Mocio” abbiamo approfittato di tre giornate magnifiche per scalare e goderci un po’ della frenetica vita della metropoli urbana de La Palud sur Verdon 😉

Il primo giorno io ed Elisa abbiamo iniziato con una abbinamento di vie davvero di gran classe concatenando:

  • *Necronomicon 6c+ max 80m* via di S.Troussier del 1976, una delle prime vie delle gole chiodata dall’alto e con partenza au milieu de nulle part! Magnifica con chiodatura non proprio ascellare…
  • *Le gris qui Tue 7a+ max 80m* non cosi terribile come suggerisce il nome ma con una delle soste più gazuex di tutto il Verdon…provare per credere!
  • *La Couler Tombée du Ciel 6c max 60m*

Il giorno successivo tutto il gruppo al gran completo si è lanciato all’intasamento di una delle molte (più di cento!!) vie dei Fratelli Rémy nelle gole: *Les extraterrestress 7a max 160m*. Una prima parte un po’ più “alpinistica” lascia presto il posto a magnifiche lunghezze su gocce in puro stile Verdon!Una menzione particolare la merita la placcosa variante di 6b+ del 6° tiro (in comune con L’eperon sublime)…chiodi chilometrici, spalmi mirabolanti e miraggi di prese ne fanno certamente un 6b+ di “riferimento” 🙂

L’ultimo giorno siamo a corto di idee….decidiamo quindi di improvvisare un po’ e buttiamo le doppie giù per il Saut d’Homme che poi risaliamo percorrendo *Le Chant du Perfo 7a+ max (6c obb) 150m*. La sorte ci è amica e ci regala una delle vie più belle mai percorse nelle Gorges!! Quattro tiri impegnativi e perfetti ci riportano al bordo, alla Route des Cretes e poi via verso casa…al prossimo anno Verdon!!

Micky
No Comments

Post a Comment
X
X